Gli anni ’70 raccontati da Vinyl

Una serie TV d’autore

Grande fermento attorno a Vinyl, la serie TV trasmessa in contemporanea negli Stati Uniti e in Italia da Sky Atlantic in esclusiva, il cui debutto è avvenuto il 16 febbraio 2016, mentre il 18 febbraio l’HBO si impegnava a trasmettere gli episodi della seconda stagione nel 2017.

Una serie TV destinata al successo già in partenza, e non poteva essere altrimenti dal momento che porta le firme di illustri rappresentanti del cinema e della musica: da Martin Scorsese come regista, a Mick Jagger come produttore esecutivo, non tralasciando la straordinaria interpretazione di Bobby Cannavale​, nel ruolo del protagonista Richie Finestra, un produttore italo americano che, ormai sull’orlo del fallimento, cerca di salvare la sua etichetta musicale.

Vinyl è una serie televisiva dell’HBO creata da Mick Jagger, mitico frontman dei Rolling Stones, da Martin Scorsese, che ha diretto anche l’episodio pilota, da Rich Cohen e Terence Winter. La prima serie, di 10 episodi, viene trasmessa in Italia in lingua originale, sottotitolata, alle ore 3,00 di ogni lunedì in esclusiva su Sky Atlantic e, doppiata in italiano, la sera alle 21,10.

L’originalità della serie TV

Vinyl è una serie televisiva che attira telespettatori di tutte le fasce di età, i giovani affascinati dal mondo della musica e dell’ascesa di genere musicale che ha segnato l’inizio di un’epoca, il Rock’n’roll, i meno giovani che rivivono, attraverso questa fiction, i loro anni migliori. Vinyl: la trama e i personaggi

Una full immersion negli anni che furono l’epoca d’oro della musica americana, raccontati attraverso un mix di finzione e realtà che riporta il telespettatore in una realtà segnata dalla contraddizione, dalla trasgressione, che hanno generato una vera e propria rivoluzione intellettuale e culturale.

Ambientata negli Stati Uniti, nella New York degli anni ’70, durante l’ascesa del genere musicale che ha conquistato il mondo, che ha visto l’affermarsi delle rock band e dei punk, gli immancabili cambiamenti sociali, Vinyl ci fa rivere anche gli ambienti che furono teatro e luogo d’incontro tra i protagonisti di questa trasformazione, dalle sale d’incisione delle case discografiche ai locali, quali il Mercer Arts Center di Chelsea, in cui si esibirono New York Dolls e i Suicide, al The Dom, frequentato da personalità di spicco del calibro di Lou Reed e dei Velvet Underground.

Vinyl: la trama e i personaggi principali

Vinyl è la storia di Richie Finestra, interpretato da Bobby Cannavale, fondatore della American Century Records, una casa discografica in grave crisi finanziaria che rischia di essere ceduta alla tedesca Polygram Records, ma che il protagonista cerca in tutti i modi di salvare, a costo di gravi crisi interiori.

Accanto all’attore protagonista è impegnata Olivia Wilde, nei panni della bellissima moglie di Richie, Devon Finestra, un’ex attrice e modella che lavorava per Andy Warhol.
Il suo collaboratore, presidente della casa discografica, è Zak Yankovich, interpretato da Ray Romano, mentre l’assistente di Richie, è Jamie, che mira a diventare un’agente, interpretata da Juno Temple​.

La musica come filo conduttore della serie TV

La storia è raccontata con la tecnica del flashback e attraverso scene molto realistiche, a volte crude, di droga e perversione. Il sottofondo musicale degli episodi è molto curato, al punto che la vera protagonista di Vinyl sembra essere proprio la musica, non per niente il suo produttore esecutivo è Mick Jagger.

Uno dei personaggi, James Jagger, riporta il telespettatore al Mick degli anni ’70, e forse non è un caso, come non lo sono i numerosi riferimenti culturali, non ultimi, quelli a James Jagger e a Led Zeppelin​, vere icone dell’arte tempo.

Interessante sottolineare il ruolo che hanno avuto i videogame nella diffusione del Rock fra le nuove generazioni. Tra le più fortunate serie di videogiochi vi è Guitar Hero, distribuita da Activision, e Rock Band, che consente di suonare la chitarra, il basso e la batteria, permettendo quindi di impersonare fino in fondo la figura della rock star, ormai persa di vista di vista dai giovani perchè rimpiazzata da altre più attuali, come lo youtuber o il calciatore di successo.

admin