Buscopan: un ottimo rimedio contro mal di pancia e spasmi

I problemi gastrici sono sempre più comuni al giorno d’oggi. Molti sono coloro che sono alla ricerca del miglior rimedio per curare questi disturbi che possono limitare la vita del paziente. Buscopan è un farmaco molto efficace nel trattamento di questi disturbi mediante delle sostanze che hanno un meccanismo d’azione mirato. Buscopan infatti è un farmaco che possiede diverse proprietà utili: è un anticolinergico e un antispastico che ha al suo interno molecole che derivano dall’Atropa belladonna. In particolare, all’interno di Buscopan si trovano per lo più alcaloidi semisintetici: questa è stata una strategia ottima poiché nel corso degli anni si è notato come si potesse abbassare notevolmente la tossicità di queste sostanze. Inoltre il farmaco Buscopan oltre ad essere utilizzato nell’ambito di disturbi del tratto gastrointestinale, viene usato anche per trattare alcuni disturbi del sistema genito-urinario in modo efficace.

Buscopan: principio attivo e meccanismo d’azione

Il principio attivo, ovvero la molecola che esplica la sua azione benevola nei confronti dell’organismo, è N-butilbromuro di joscina. Questo è un derivato di un alcaloide presente all’interno dell’Atropa belladonna e che funge principalmente da anticolinergico. Il target principale del principio attivo del Buscopan è la muscolatura liscia a livello del tratto gastrointestinale e gerito-urinario. Si rivela perciò un ottimo spasmolitico in quanto riesce a regolare in maniera positiva per l’organismo la contrazione della muscolatura liscia. Alla base di alcuni disturbi vi è proprio una eccessiva contrazione di questo sistema che risulta in molti casi assai problematica. L’N-butilbromuro di joscina va a competere con i recettori per l’acetilcolina presenti sulla muscolatura liscia di questi vari distretti. Proprio questa azione determinerà una minore contrazione e così si avrà un notevole miglioramento dei sintomi associati ai disturbi gastrointestinali. Il principio attivo di Buscopan è ottimo anche perché non oltrepassa la barriera ematoencefalica e quindi non riuscirà a determinare effetti tossici al sistema nervoso. Perciò mancano effetti collaterali gravi al sistema nervoso centrale.

Posologia, controindicazioni e gravidanza

Per quanto concerne la posologia corretta da usare per l’assunzione di Buscopan, è sempre bene adottare uno schema preciso. In caso di pazienti dai 14 anni in su è preferibile utilizzare 1-2 compresse rivestite per 3 volte al giorno mentre per quanto riguarda le supposte bisognerà assumerne una per 3 volte al giorno. Nel caso di bambini dall’età inferiore ai 14 anni è assolutamente consigliato parlare con un medico il quale saprà stilare uno schema terapeutico adatto alle esigenze del piccolo. Ci sono anche alcune controindicazioni per l’uso di Buscopan: va evitato in caso di esofagite, ileo paralitico, ipertrofia prostatica, glaucoma ad angolo acuto e miastenia grave. Attenzione anche ai casi di ipersensibilità nei confronti del principio attivo o anche semplicemente di un ingrediente che rientra nella formulazione di Buscopan. Non ci sono invece testimonianze nella letteratura scientifica che attestino la pericolosità di Buscopan in caso di gravidanza o allattamento. Meglio comunque evitare l’uso di questo farmaco per evitare qualsiasi tipo di tossicità o reazione avversa.

Informazioni utili e dispensazione del Buscopan

Bisogna far attenzione alle interazioni dell’N-butilbromuro di joscina con altri farmaci. In particolare, per via del suo effetto anticolinergico, esso può avere effetti deleteri in associazione con farmaci antidepressivi ed antipsicotici. In questi casi viene aumentato l’effetto dei farmaci che agiscono a livello del sistema nervoso con conseguenze dannose. Inoltre si possono avere anche casi di tachicardia in caso di assunzione di Buscopan, senza dimenticare che bisogna evitare l’assunzione di alcol che comporterebbe alterazioni delle concentrazioni attive del principio attivo di Buscopan. Le confezioni di Buscopan disponibili in farmacia sono in compresse rivestite da 10 mg e supposte da 10 mg. Disponibili anche le formulazioni Compositum di supposte e compresse che hanno un’efficacia ancora maggiore e in tempi più rapidi vista anche la presenza del paracetamolo, un antinfiammatorio che lenisce il dolore. Le varie formulazioni di Buscopan sono dispensabili in farmacia senza presentazione di ricetta in quanto si tratta di farmaci di automedicazione. Sempre consigliabile chiedere consulenza al medico o al farmacista prima dell’assunzione.

 

admin