Cinema, giochi, internet: dove il poker ha lasciato il suo segno

Il mondo del cinema ha influito parecchio nella diffusione del gioco del poker, il quale risulta essere uno dei più graditi da parte dei giocatori, sia dal vivo che online.

Il cinema ed il poker, combinazione inscindibile.

Dal grande schermo ai video giochi di ultima generazione: il poker ha ottenuto una grande esposizione, e sono sempre di più gli appassionati che hanno iniziato a giocare dopo aver visto il poker in altri ambiti.

Spaghetti western e commedie sono solo alcuni dei generi di film che contengono alcune scene di poker, le quali hanno permesso al gioco di divenire famoso in tutto il mondo, ed in particolar modo in Italia.

Il poker infatti è stato in diversi film un gioco che i protagonisti hanno utilizzato: ad esempio, nelle battute iniziali del film di Pari e Dispari, con la coppia formata da Hill e Spencer, è possibile vedere un Terence che, non sapendo giocare, va incontro ad una clamorosa sconfitta.

Di conseguenza, l’attore italiano decide di pagare il debito col furgone del fratello, dando vita ad una rissa e rubandogli il mezzo. In diversi film della coppia si trovano delle scene dove i due sono intenti a giocare a poker.
Ma anche i comici siciliani Franco e Ciccio non sono da meno: nella saga I Due mafiosi, spesso ambientata nel Far West, i due giocano a poker con dei risultati tutt’altro che positivi, andando in contro a delle clamorose sconfitte.
Anche in questo caso è storica la scena del baro di Franco, che riesce ad ottenere un poker d’assi seppur il suo avversario avesse in mano due assi.

Non solo in Italia però, il cinema ha avuto l’idea di sfruttare il poker per creare delle scene interessanti e divertenti: nel film Life, con Eddie Murphy e Martin Lawrence, il personaggio di Ray Gibson perde l’orologio del padre in una partita a poker, salvo scoprire che la barista aiutava il giocatore seduto al tavolo, portandogli delle carte vincenti.
Il poker dunque è stato ben sfruttato nel cinema, e dalle pellicole si è passato anche ai video game: sono diversi i titoli che hanno una modalità dove il giocatore si ritrova seduto ad un tavolo verde di poker.
Red Dead Redemption, così come Watch Dogs e tantissimi altri hanno almeno un mini gioco del poker, che spezza il game play e permette agli utenti di ottenere dei guadagni che potranno essere investiti nel gioco, per migliorare la vita del protagonista.
Vi è però una differenza tra questi due ambiti dove il poker viene ampiamente sfruttato: nei film infatti le partite di poker sono quelle classiche, ovvero viene mostrata la versione delle cinque carte in mano.
Nei videogame invece, il poker al quale è possibile prendere parte non è lo stesso, dato che si parla della versione Texas. 
In entrambi i casi comunque, è facilmente intuibile come il gioco di carte sia divenuto assai famoso, ed abbia permesso ai giocatori di appassionarsi maggiormente ad esso, visto che è stato sfruttato a dovere.
Questo gioco dunque è riuscito, grazie anche ai diversi assist cinematografici e non, a diffondersi rapidamente, ed oggi il poker è divenuto uno sport vero e proprio, dato che si basa maggiormente sull’abilità del giocatore che sul suo livello di fortuna.

Il poker online

Notando che il poker otteneva sempre più consensi, con la diffusione mondiale di internet si è pensato di digitalizzare il gioco, trasformandolo dunque in poker online, che può essere giocato in qualsiasi posto da qualsiasi dispositivo.

Visto che il poker ha ottenuto una grande considerazione, e grazie al web, questo gioco si è trasformato, ed oggi permette a tantissimi utenti, provenienti da tutto il globo, di poter giocare al poker online.

Questo grosso cambiamento, che una decina d’anni non era possibile vedere, ha fatto ovviamente ottenere una grandissima popolarità al gioco stesso in quanto, grazie al poker online, tantissimi utenti hanno potuto mettere mano sul gioco senza perdite di tempo.
Chi conosce il gioco, e ha avuto occasione di partecipare a delle partite dal vivo, sia con amici che presso strutture autorizzate, ha notato una cosa: tra la versione reale e quella del poker online non intercorre nessuna differenza nelle regole del gioco.

Chi ha deciso di sfruttare il web per permettere agli utenti di conoscere meglio il poker, ha avuto la brillante, nonché corretta idea, di lasciare invariate le regole del gioco, permettendo agli esperti, ed a chi si avvicina per la prima volta a questa disciplina, di non trovare alcuna difficoltà nel giocare. 
Quando si parla di poker online non ci si riferisce ad una sola versione del gioco, ma bensì a tutte: sul web infatti, ed in alcuni casinò online, è possibile non solo trovare la versione classica e Texas, ma anche tutte le altre, ovvero quelle meno conosciute, che comunque appartengono alla famiglia del poker.
Gli appassionati dunque possono giocare alla loro versione preferita del gioco, e tale scelta ha dunque contribuito a formare il successo del poker sul web.

Le uniche differenze che potrebbero essere presenti si rifanno alle puntate minime e massime, che potrebbero essere differenti rispetto a quelle che si applicano nel gioco del poker, ed alla presenza di tantissimi tornei di poker online, con montepremi da capogiro.
Il gioco sta dunque vivendo un grandissimo periodo, che dura da diversi anni, proprio grazie al poker online ed alle sue versioni gratuite e d’azzardo presenti nei casinò sparsi sul web.

Le regole del poker classico.

Le regole del poker classico sono molto semplici, e richiedono solo la massima attenzione, ed un pizzico di fortuna e strategia. Uno dei problemi che sicuramente si pongono i giocatori novizi riguarda il capire come si gioca a poker: il gioco è molto più semplice di quanto si possa immaginare, e non richiede alcun tipo di conoscenze.
Sono infatti necessarie solamente un pizzico di fortuna e spirito d’osservazione, per evitare di commettere degli errori che potrebbero costare caro.
Come si gioca a poker dunque’ :

  • Al mazziere spetta il compito di distribuire cinque carte ad ogni giocatore, ed attendere che questi osservino le loro carte.
  • In questa versione infatti, è importante che i giocatori ricordino che devono ottenere le migliori combinazioni sfruttando solo le carte che hanno in mano.
  • Una volta che viene aperto il primo giro di puntate, obbligatorio se si vuole partecipare alle mani di gioco, è necessario scegliere se cambiare o meno le carte: i giocatori potranno richiedere la sostituzione di una carta oppure di tutte e 5.
  • Qualora ad essere sostituite saranno tutte le carte, il mazziere deve inizialmente dare 4 carte a quel giocatore, distribuire le carte agli altri giocatori, qualora questi debbano cambiare almeno una carta, e consegnare per ultimo la quinta carta al giocatore che ha richiesto il cambio totale.
  • A questo punto, i giocatori potranno scegliere se effettuare rialzi della puntata, effettuare l’all in, ovvero puntare tutto il loro denaro, oppure se vedere, confermando quella puntata, o ancora se abbandonare il gioco.
  • Secondo le carte che si hanno in mano, il giocatore potrà anche effettuare dei bluff, ovvero puntare tutto il suo denaro anche se ha una semplice coppia: in questo caso, se tutti dovessero abbandonare il gioco, e il bluff riesce, il giocatore che lo ha effettuato potrebbe anche non mostrare le sue carte.
  • In caso contrario, ovvero anche se un solo giocatore rialza la puntata fino alla fine, i 2 dovranno mostrare il loro gioco, e chi ha la combinazione migliore vince il piatto, ovvero il denaro puntato.

divertiti con il texas poker

Le regole del poker Texas.

Le regole del poker Texas, seppur differenti, permetteranno ai giocatori di potersi divertire, e soprattutto di poter imparare tantissime strategie e mosse vincenti da applicare al gioco. Il poker Texas, col passare del tempo è divenuto molto più famoso del gioco classico: seppur nato dopo, le sue regole particolari gli hanno permesso di essere maggiormente apprezzato da parte degli utenti.

Il gioco infatti si svolge in maniera differente: nel poker Texas i giocatori hanno in mano solo due carte, al contrario di quanto accade con la versione classica del gioco, e dovranno ottenere delle combinazioni vincenti grazie alle carte che verranno scoperte al centro del tavolo.
Dopo aver ottenuto le 2 carte iniziali, i giocatori, come nella versione classica del poker, potranno puntare o abbandonare il tavolo di gioco, e solo quando tutti avranno puntato la stessa somma, il mazziere porrà sul tavolo tre carte scoperte.

Con esse è possibile effettuare le prime combinazioni vincenti: una volta che le carte sono sul tavolo, ogni giocatore deve effettuare un’azione, ovvero scegliere se vedere, rialzare la posta in gioco oppure abbandonare il tavolo.

Anche in questo caso, per proseguire tutti devono essere uguali nella somma di denaro puntata, e solo a questo punto il mazziere pone sul tavolo la quarta carta. Come nel caso precedente, seguirà un nuovo giro di puntate, ed infine il mazziere porrà sul tavolo la quinta ed ultima carta, seguita dall’ultimo giro di puntate.
Come nel caso del poker classico, anche per quello Texas, qualora tutti i giocatori tranne uno abbandonano il tavolo di gioco, danno la possibilità al vincitore di potersi rifiutare di mostrare le carte.
Se invece in finale ne arrivano almeno due, allora le carte dovranno essere mostrate a tutti gli altri giocatori.
Le regole dunque sono molto simili: il poker Texas e quello classico hanno solo piccole differenze, che rendono entrambe le versioni assai attraenti e soprattutto interessanti, che ha permesso al gioco stesso di ottenere un grande consenso generale da parte dei giocatori.

Fonte: poker.paddypower.it

 

admin