Festival di Venezia 2016, ormai manca poco

Ritorna, come da consolidato appuntamento, la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia in cui verranno assegnati i prestigiosi Leoni d’Oro e d’Argento, ma anche i Premi Speciali e della giuria ai film, agli interpreti e ai registi che si sono maggiormente distinti nel panorama cinematografico internazionale. Il Festival Venezia 2016 prenderà ufficialmente il via Mercoledì 31 Agosto per concludersi trionfalmente il 10 Settembre.

Il Festival di Venezia, un po’ di storia.

Il Festival di Venezia è una delle rassegne cinematografiche più importanti sulla scena mondiale. La manifestazione ha origine solo qualche anno dopo gli Academy’s Awards (ossia la notte degli Oscar, come è più comunemente conosciuta); l’esordio del Festival si ha, infatti, con la prima edizione risalente al 1932. Di fatto, la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della città di Venezia è la seconda rassegna di film più antica nella storia del cinema, sopravvissuta fino ai giorni nostri.

Ogni anno (e il Festival di Venezia 2016 non fa eccezione) i riflettori di tutto il mondo si accendono su Venezia – non meno che su Cannes – in un tripudio di vip, registi, attori, celebrità del mondo dello spettacolo. E, naturalmente, film. Che vengono proiettati ininterrottamente per tutta la durata della rassegna, consentendo così alla giuria, agli organi di stampa e al pubblico di calarsi in un’atmosfera unica, dove per una settimana o dieci giorni a Venezia non si parla – si discute, si respira, si vive – che di cinema, con tutti gli influssi, le tendenze e controtendenze, il retaggio e gli echi dei grandi film di ieri come di oggi.

Durante gli anni ’40, in piena Seconda Guerra Mondiale, e successivamente anche nei tardi anni ’60/70, la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia conobbe momenti di grande difficoltà. 05-05-2015-Festival_di_Venezia

In diverse edizioni, la competizione fra i film venne di fatto annullata (ricordiamo che il Festival non era originariamente stato concepito come un evento competitivo; i premi comparvero solo a partire dalla seconda edizione del 1934 – in origine la scadenza del Festival seguiva quella della Biennale stessa) e la stessa rassegna in più di un’occasione non poté svolgersi. Solo con gli anni ’80 il Festival di Venezia avrebbe gradualmente recuperato tutta la grinta e il rilievo internazionale degli esordi. Caratteristiche che ancora oggi, con la 73esima edizione del Festival di Venezia 2016, ben descrivono la portata mediatica di questo grande evento cinematografico.

Com’è articolato il Festival di Venezia?

Simbolo della rassegna è sicuramente il premio principale e più ambito, il Leone d’Oro che viene annualmente assegnato al miglior film fra quelli in gara. All’ambito non meno importante della regia è invece dedicato il Leone d’Argento, mentre gli altri premi previsti in concorso comprendono il Premio Speciale della giuria (una ‘new entry’ introdotta solo a partire dal 2013), la Coppa Volpi – dedicata al fondatore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – assegnata rispettivamente alle migliori interpretazioni maschili e femminili, il premio Osella per la migliore sceneggiatura, e il Premio Marcello Mastroianni che incorona i ‘nuovi talenti’ più convincenti della rassegna. A seguire il Premio Robert Bresson, per il film più intrinsecamente spirituale, e il Premio Queer Lion per il miglior film a tematica LGTB, come l’omosessualità e la cultura queer.

Numerosi sono anche i premi delle precedenti edizioni che oggigiorno non vengono più assegnati; su tutti, il Premio San Marco (che fu assegnato solo in due edizioni) e le altre categorie del Premio Osella, che comprendeva riconoscimenti anche al miglior contributo tecnico e ai migliori attori e attrici non protagonisti.

La rassegna è articolata attraverso una serie di proiezioni nel Palazzo del Cinema, sul Lido di Venezia. Oltre alle presentazioni dei film e a una serie di conferenze stampa, un evento che non manca di attirare i riflettori di tutto il mondo proprio sul Lido è il red carpet su cui sfilano protagonisti e ospiti celebri, del mondo del cinema, della musica, dell’alta moda e dello spettacolo in generale; un vero e proprio gala a colpi di abiti sfarzosi e look stravaganti, gossip, glamour e coming out. Perché il cinema vive anche del suo star system.

Il Festival di Venezia 2016; novità e protagonisti

Manca davvero pochissimo all’esordio di questa 73esima edizione del Festival di Venezia 2016, e l’attesa è già altissima, nella stessa città di Venezia come nell’ambito del mondo del cinema e dello spettacolo. Ma quali saranno i film più attesi, i protagonisti e le novità di questa grandissima kermesse?

Tra i film in gara per contendersi il Leone d’Oro troviamo, solo per citarne alcuni, ‘Nocturnal’ di Tom Ford, ‘Jackie’ di Pablo Larraine (con protagonista la Portman), ‘Arrival’ di Denis Villeneuve, ‘Franz’ di François Ozon, ‘La La Land’ di Damien Chazelle (che aprirà l’evento) e, fra gli italiani, ‘Questi giorni’ di Giuseppe Piccioni, ‘Spira Mirabilis’ di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti e ‘Piuma’ di Roan Johnson.

Grande attesa per gli ospiti internazionali; oltre a Natalie Portman e Keanu Reeves o Jim Carrey, protagonisti di ‘The Bad Batch’, grande è l’attesa per Michael Fassbender e, nel panorama degli artisti italiani di ultima generazione, Gabriele Muccino. Sarà presente anche Kim Rossi Stuart, il cui film ‘Tommaso’, che lo vede impegnato come regista, verrà proiettato fuori concorso. Non confermata, ma probabile e già ‘chiacchieratissima’, anche la presenza sul red carpet di Monica Bellucci.

admin